Vai menu di sezione

Giurisprudenza

Questa sezione raccoglie decisioni rese da diverse giurisdizioni, nazionali, europee e internazionali, sulle tematiche del biodiritto.

Corte di Cassazione - sez. I civ. - ord. 7093/2022: diritto all’oblio della madre incapace non nominata nell’atto di nascita
3 marzo 2022

  • La prima sezione civile della Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso avverso il decreto della Corte d’Appello di Milano n. 367 del 14 febbraio 2021, la quale conferma la decisione del giudice di primo grado che respinge l’istanza del ricorrente volta a conoscere l’identità della madre naturale.

Corte Costituzionale - Sent. 79/2022: Adozioni in casi particolari e relazioni familiari
23 febbraio 2022

  • La Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità dell'art. 55 legge 184 del 1983 (diritto del minore ad una famiglia) nella parte in cui stabilisce che l'adozione in casi particolari non fa sorgere alcun rapporto civile tra l'adottato e i parenti dell'adottante, per violazione degli articoli costituzionali 3, 31 e 117 co.1 in riferimento all'articolo 8 della CEDU che sancisce il diritto alla vita privata e familiare.

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo – Y v. Polonia: lo stato non ha l’obbligo di emettere un nuovo certificato di nascita per i soggetti che hanno compiuto la transizione di genere
17 febbraio 2022

  • La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha rigettato il ricorso proposto da un uomo transessuale, il quale lamentava la violazione dell’art. 8 e del combinato disposto degli artt. 8 e 14 della CEDU da parte della Polonia, a seguito del rifiuto di emissione di un nuovo certificato di nascita che non contenesse il riferimento al sesso attribuito al ricorrente al momento della nascita.

Consiglio di Stato – Sentenza 17 febbraio 2022: “pillola dei cinque giorni dopo” senza prescrizione medica anche per minorenni
17 febbraio 2022

  • Il Consiglio di Stato ha confermato la sentenza di primo grado del Tar Lazio che ammetteva la possibilità di fornire il farmaco “EllaOne” (c.d. “pillola dei cinque giorni dopo”) senza necessità di prescrizione medica anche a minorenni.

Corte costituzionale – sent. 50/2022: inammissibilità del referendum abrogativo sull’omicidio del consenziente
15 febbraio 2022

  • La Corte costituzionale, come anticipato nel comunicato del 15 febbraio 2022, ha dichiarato inammissibile il quesito referendario in materia di omicidio del consenziente.

Corte di Cassazione - Sezioni Unite - ord. 4873/2022: diritto dei richiedenti asilo al distanziamento sociale
15 febbraio 2022

  • Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno ritenuto che il diritto alla salute dei richiedenti asilo, nella declinazione di diritto al distanziamento sociale, si incardini nella giurisdizione del giudice ordinario. Si tratta, infatti, di un diritto fondamentale non degradabile che la struttura di accoglienza straordinaria è obbligata ex lege a salvaguardare attraverso la predisposizione delle condizioni necessarie a garantire il rispetto del distanziamento sociale.

Corte costituzionale – Comunicato: inammissibile il referendum sull’omicidio del consenziente
15 febbraio 2022

  • In data 15 febbraio 2022, la Corte costituzionale ha diffuso un comunicato che anticipa il contenuto della sentenza che dichiara l’inammissibilità del quesito referendario sull’omicidio del consenziente.

Francia – Cour de Cassation – Arrêt 369/2022: sospensione dei contratti di lavoro di soggetti non vaccinati
9 febbraio 2022

  • La Cour de Cassation francese con sentenza n. 369 del 9 febbraio 2022 ha dichiarato irricevibili le questioni di costituzionalità concernenti la presunta incostituzionalità dell’art. 14-I e II della Loi 2021-1040 contenente disposizioni relative alla gestione della crisi sanitaria da Covid-19.

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo – Botoyan v. Armenia: accertamento della responsabilità medica e risarcimento del danno non patrimoniale
8 febbraio 2022

  • La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha accertato la violazione dell’art. 8 CEDU da parte dell’Armenia, che non ha garantito i rimedi giudiziali adeguati attraverso i quali la vittima di un caso di malasanità possa far valere il suo diritto ad essere risarcita.  

Tribunale di Ancona – Ordinanza 1 febbraio 2022: imposta all’azienda sanitaria la verifica dei presupposti per l’aiuto al suicidio nel caso Antonio
1 febbraio 2022

  • Il Tribunale di Ancona ha ordinato all’Azienda Sanitaria Unica Regionale di verificare, previa acquisizione del Comitato etico competente, la sussistenza dei presupposti per l’operatività della causa di non punibilità del suicidio assistito previsti dalla Corte costituzionale con la sentenza n. 242 del 2019.

torna all'inizio del contenuto
Pubblicato il: Venerdì, 04 Gennaio 2019 - Ultima modifica: Giovedì, 20 Giugno 2019
torna all'inizio