Vai menu di sezione

Polonia – Corte costituzionale – sentenza 22 ottobre 2020: incostituzionale l’aborto in caso di malformazioni o malattie incurabili del feto
20 ottobre 2020

La Corte costituzionale della Polonia ha dichiarato incostituzionale la norma che consente l’interruzione volontaria di gravidanza nel caso in cui dagli esami prenatali emerga l’elevata probabilità di una malattia incurabile o di una menomazione del feto.

Numero
K 1/20
Anno
2020

La ricorrente ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell’art. 4a paragrafo 1 punto 2 della legge del 7 gennaio 1993 sulla pianificazione familiare, la tutela del feto umano e le condizioni di ammissibilità all’interruzione di gravidanza, nella parte in cui consente l’interruzione di gravidanza nel caso in cui "esami prenatali o altre indicazioni mediche indichino un'elevata probabilità di una grave e irreversibile menomazione del feto o di una malattia incurabile pericolosa per la vita" e fino al momento in cui il feto non sia in grado di vivere autonomamente fuori dal corpo della gestante.

Questa previsione, secondo la Corte, è lesiva della dignità umana (art. 30 della Costituzione polacca) e del diritto alla vita del nascituro (art. 38 della Costituzione polacca): infatti, la vita umana è un valore in ogni stadio di sviluppo e anche al feto, dunque, va riconosciuta una soggettività giuridica da tutelare. I diritti del nascituro nella disposizione censurata vengono compressi non in ragione di un attuale pericolo di vita, ma di una prognosi probabilistica: l’interruzione di gravidanza, infatti, sarebbe il frutto di una valutazione di tipo “eugenetico” circa la meritevolezza della vita del nascituro e non invece di una valutazione oggettiva di pericolosità per la vita della madre.

A seguito di questo intervento della Corte, l’aborto è legale in Polonia solo in caso di stupro o incesto o nel caso di pericolo per la vita della madre.

Il testo della sentenza, annunciata il 22 ottobre 2020 ma pubblicata dal 27 gennaio 2021, è disponibile in lingua polacca nel box download e a questo link, mentre la massima della è disponibile in lingua inglese a questo link.

Beatrice Carminati
Pubblicato il: Martedì, 20 Ottobre 2020 - Ultima modifica: Lunedì, 20 Settembre 2021
torna all'inizio