Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

BIOLAW JOURNAL - RIVISTA DI BIODIRITTO

copertinaCONTORNO17 01

BioLaw Journal - Rivista di BioDiritto è una rivista giuridica online sottoposta a referaggio che tratta delle tematiche relative ai rapporti tra diritto e scienze della vita in prospettiva comparata. La Rivista, di taglio interdisciplinare, ospita contributi nel campo del diritto, delle scienze della vita e della bioetica.

 La Rivista offre articoli, note a sentenza e recensioni che rappresentano un punto di riferimento innovativo e originale per accademici, giuristi, professionisti, studenti e chiunque sia interessato al biodiritto in chiave nazionale, europea e internazionale.

ISSN 2284-4503

Approfondisci

News ed Eventi

  • Workshop: Right to Enjoy the Benefits of Science and Freedom of Research +

    Il 28 settembre 2017, presso il Campus Luigi Einaudi di Torino, si terrà il Workshop “Right to Enjoy the Benefits Read More
  • CNB e CNBBSV - Sviluppi della robotica e della roboetica +

    Pubblicato il parere del gruppo misto CNB/CNBBSV “Sviluppi della robotica e della roboetica”, approvato dal CNB il 26 maggio 2017 Read More
  • CNB: Mozione sulle confezioni non ottimali dei farmaci +

    Il Comitato Nazionale per la Bioetica ha approvato una mozione sulle confezioni non ottimali dei farmaci. Read More
  • CNB: Parere “Immigrazione e salute” +

    Pubblicato il parere del Comitato Nazionale per la Bioetica su “Immigrazione e salute”, approvato nella Plenaria del 23 giugno 2017. Read More
  • 1

Pubblicazioni e Giurisprudenza recenti

La Grande Chambre della Corte Europea dei diritti dell’Uomo si è pronunciata in seconda istanza nel caso Paradiso e Campanelli v. Italia, ribaltando la decisione precedente ed escludendo (con una maggioranza di 11 a 6) la violazione dell’art. 8 Cedu da parte dell’Italia.

La Corte di Giustizia (Terza sezione) condanna la Repubblica di Polonia per aver trasposto nel proprio ordinamento le direttive 2004/23/CE, 2006/17/CE e 2006/86/CE in modo incompleto, escludendo dall’applicazione della normativa nazionale di trasposizione le cellule riproduttive, i tessuti fetali e i tessuti embrionali.

La Court of Protection, sulla base del Mental Capacity Act 2005, dispone l’interruzione di idratazione e nutrizione artificiali per un soggetto in stato di minima coscienza, incapace di esprimere il proprio consenso.La Corte conferma la applicabilità del “best interest test” come nel precedente Aintree University Hospitals NHS Trust v James [2013] UKSC 67, precisandone tuttavia alcuni aspetti in ragione delle particolari condizioni cliniche del soggetto.

Nota a sentenza di Lucia Busatta, in commento alla decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti nel caso Whole Woman's Health v. Hellerstedt, pubblicata in Quaderni costituzionali, n. 4/2016, pp. 806-809.

Informazioni aggiuntive

  • Autore Lucia Busatta
  • Tipo di pubblicazione Articolo