Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

Lunedì, 03 Agosto 2015 19:28

UE: parere del Comitato indipendente di esperti sulle cure transfrontaliere

Il Comitato indipendente di esperti, che propone alla Commissione Europea pareri consultivi sulle misure più efficaci per investire nel settore della salute, ha adottato un parere sulla cooperazione transfrontaliera tra Stati membri in materia di assistenza sanitaria.

Il testo del parere è disponibile nel box download.

Nel documento vengono individuate le aree potenziali di cooperazione e i suoi eventuali benefici, ad esempio una maggiore libertà per i pazienti di decidere dove farsi curare, il miglioramento della formazione specifica, dell’aggiornamento e della mobilità professionale per i sanitari e una più rapida risposta in caso di emergenza.

Gli ostacoli per una buona cooperazione nel settore della salute sono individuati: (i) nella mancanza di informazioni e trasparenza sui trattamenti in altri Stati membri; (ii) incertezze sui pagamenti e sulle procedure di rimborso; (iii) accordi per il follow-up e l’assistenza dopo i trattamenti.

A livello europeo, per superare tali ostacoli un’azione prioritaria può consistere nella previsione di un sistema per la raccolta e l’elaborazione dei dati sulla mobilità dei pazienti.

-LB-

Letto 1021 volte Ultima modifica il Lunedì, 03 Agosto 2015 19:30