Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

Il 26 marzo 2019 la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso noto lo schema di decreto del Presidente della Repubblica che, in attesa di essere esaminato dal Consiglio dei Ministri, mira a recepire nell’ordinamento italiano la direttiva europea 2012/39/UE in materia di prescrizioni tecniche relative ad esami effettuati su tessuti e cellule umane, anche nell’ambito della donazione di gameti a fini di PMA.

La Corte di Strasburgo ha emanato un parere consultivo in merito alla necessità o meno, per uno Stato Membro, di fornire riconoscimento giuridico al rapporto di filiazione tra il bambino nato da gestazione per altri e la madre non biologica.

Nell'aprile del 2019 il Ministro della Salute ha inviato al Parlamento il rapporto sullo stato di attuazione della Legge n. 38/2010 “Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore”, mettendo in evidenza le criticità e i traguardi sinora raggiunti.

Il 15 aprile 2019 l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza è intervenuta sul tema della circoncisione rituale con una nota di raccomandazione al Ministro della Salute, segnalando la necessità di intervenire per garantire la tutela della salute di neonati e bambini nella realizzazione di tale pratica.

Nel Regno Unito, la gestazione per altri è oggetto di una disciplina normativa da oltre trent’anni: il Legislatore, infatti, con il Surrogacy Agreement Actdel 1985, aveva dato risposta alle osservazioni del Warnock Committee Report del 1984, che evidenziava la necessità di una regolamentazione che facesse fronte alle problematiche sollevate dagli accordi di gestazione per altri commerciale e ai relativi rischi di sfruttamento ad essi correlati.

Il Royal College of Physicians (RCP) ha rivisto il suo orientamento in materia di suicidio assistito in seguito a un sondaggio condotto tra i suoi membri in merito all’opportunità o meno di modificare la normativa vigente, che considera l’assistenza al suicidio un reato.

Il Comitato Nazionale per la Bioetica ha adottato un parere in merito alle attuali condizioni dei detenuti affetti da infermità psichica, fornendo anche una valutazione sugli effetti della legge 81/2014, che ha disposto l’abolizione degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG) e la loro sostituzione con le Residenze per l’Esecuzione della Misura di Sicurezza (REMS). 

La Sezione Consultiva per gli atti normativi del Consiglio di Stato ha espresso parere favorevole sullo schema di regolamento in materia di assistenza transfrontaliera soggetta ad autorizzazione preventiva che attua il d.lgs. 4 marzo 2014 n. 38.

Il decreto legislativo previsto dalla Legge n. 3/2018 (cd. legge Lorenzin), riguardante il tema delle sperimentazioni cliniche, ha apportato delle modifiche al decreto legislativo n. 200/2007, dando attuazione alla direttiva 2005/28/CE.

Nel mese di gennaio, l’OMS ha reso pubblico il suo primo rapporto sulla salute di migranti e rifugiati giunti in Europa, al fine di fornire agli Stati membri un quadro informativo aggiornato e di supporto all’elaborazione delle relative politiche nazionali di sostegno sanitario.

Pagina 1 di 27