Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

La Corte di Strasburgo ha emanato un parere consultivo in merito alla necessità o meno, per uno Stato Membro, di fornire riconoscimento giuridico al rapporto di filiazione tra il bambino nato da gestazione per altri e la madre non biologica.

Pubblicato in News

Articolo di Stefania Cecchini accettato per la pubblicazione nel fascicolo n. 2/2019 di BioLaw Journal Rivista di Biodiritto (dove comparirà nella forma adatta alla citazione).

Pubblicato in Inizio vita

Nel Regno Unito, la gestazione per altri è oggetto di una disciplina normativa da oltre trent’anni. Una ricostruzione delle riforme in materia è disponibile a questo link. In questa sezione si raccolgono i principali interventi normativi e giurisprudenziali che, nel Regno Unito hanno ad oggetto la gestazione per altri.

Pubblicato in Dossier

Lo Human Fertilisation and Embryology Act (Remedial) Order 2018, entrato in vigore il 3 gennaio 2019, è stato adottato per superare un’incompatibilità tra lo Human Embryology Act 2008 (HFEA 2008) e gli articoli 8 e 14 Cedu.

Pubblicato in News

La Court of Appeal, a fronte di un caso di rottura dell’accordo di gestazione per altri, rigetta il ricorso proposto dalla gestante e dal marito della stessa: sulla base del welfare of the child principle ha riconosciuto la responsabilità genitoriale sul minore nato tramite GPA alla coppia di genitori intenzionali.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

La Family Division della High Court inglese, vista l’impossibilità di determinare la paternità legale di un minore nato tramite GPA economica all’estero, riconosce la responsabilità genitoriale (ma non la genitorialità ipso iure) ai genitori intenzionali.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

La Family Division della High Court, tramite un parental order, riconosce in capo a una coppia same sex la genitorialità nei confronti di tre minori nati tramite gestazione per altri da tre gestanti diverse. Ai fini della valutazione giurisdizionale viene tenuta in particolare considerazione la tutela del preminente benessere del minore e se i pagamenti effettuati nei confronti delle donne gestanti potessero configurarsi quale rimborso per le spese ragionevolmente sopravvenute.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

La Family Division della High Court inglese riconosce, tramite la s. 54 HEFA 2008, la genitorialità giuridica nei confronti di un figlio nato attraverso gestazione per altri economica all’estero. La Corte, in tal senso, evidenzia quali parametri la volontà consapevole della gestante e il pagamento effettuato a favore della stessa.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

La Family Division della High Court inglese riconferma il contrasto tra le ss. 54 (1), (2) e (4)(a) dell’Human Fertilisation and Embryology Act 2008 con l’art. 8 CEDU in combinato disposto con l’art. 14 CEDU, poiché discriminatorie, in quanto impediscono alla madre genetica, single in seguito alla separazione dal padre biologico, di veder riconosciuto il legame giuridico con il figlio avuto tramite gestazione per altri.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

La Family Division della High Court inglese riconosce la genitorialità giuridica nei confronti di un figlio nato all’estero attraverso gestazione per altri economica ad una coppia separata, che ha richiesto il riconoscimento dello status filiationis fuori dai termini previsti ex lege.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera
Pagina 1 di 4