Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

In caso di nascita di un bambino con gravi malformazioni, grava sulla madre l’onere di provare che, se fosse stata previamente informata della grave patologia di cui sarebbe stato affetto suo figlio, avrebbe interrotto la gravidanza.

Pubblicato in Giurisprudenza nazionale

Nota a sentenza di Cinzia Piciocchi, in commento alla decisione della Corte costituzionale n. 84/2016, pubblicata in Studium Iuris n. 12/2016, pp. 1437 ss.

Pubblicato in Inizio vita

Articolo di Cinzia Piciocchi e Lucia Martinelli, pubblicato in Croatian Medical Journal, n. 5/2016, pp. 510-515.

Pubblicato in Inizio vita

La corte di Cassazione ha rigettato il ricorso contro la sentenza che affermava  l’illegittimità del licenziamento, in quanto discriminatorio e come tale nullo, adottato in conseguenza della mera comunicazione da parte della lavoratrice subordinata dell’intenzione di assentarsi dal lavoro per sottoporsi all’estero a pratiche di fecondazione assistita in vitro.

Pubblicato in Giurisprudenza nazionale

Al Senato si avvia l’esame di undici disegni di legge e tre petizioni in tema di procreazione medicalmente assistita (PMA). Il disegno di legge S.1630, adottato quale testo base e composto di 21 articoli, è stato assegnato alla XII commissione permanente Igiene e Sanità.

Pubblicato in News

Nota a sentenza di Lucia Busatta, pubblicata in DPCE Online, 2/2016, in commento alla decisione del Comitato Europeo dei Diritti Sociali, reclamo collettivo n. 91/2013, CGIL c. Italy, 11 aprile 2016.

Pubblicato in Inizio vita

Contributo di Lucia Busatta, pubblicato nel volume a cura di Marilisa D’Amico e Benedetta Liberali, dal titolo “Procreazione medicalmente assistita e interruzione volontaria della gravidanza: problematiche applicative e prospettive future” (Napoli: Edizioni Scientifiche Italiane, 2016, pp. 151-183).

Pubblicato in Inizio vita

La Corte costituzionale ha dichiarato l’inammissibilità della questione di costituzionalità sollevata dal Tribunale di Firenze relativa al divieto di utilizzare gli embrioni soprannumerari per finalità di ricerca.

Pubblicato in Giurisprudenza nazionale

Secondo il Tribunale di Milano, non è ammissibile la dichiarazione giudiziale di maternità nei confronti di una donna che ha dichiarato al momento del parto di non voler essere nominata nel certificato di nascita del figlio.

Pubblicato in Giurisprudenza nazionale

La High Court ha rigettato la domanda di un uomo per il riconoscimento del diritto al contatto diretto e agli incontri con un bambino, nato da una coppia same-sex, grazie alla donazione di gameti del ricorrente. Il giudice ha motivato il rigetto affermando che un’ordinanza per il contatto diretto avrebbe determinato per il bambino un rischio inaccettabile di un danno emotivo.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera
Pagina 1 di 6