Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

Congelo gli ovociti, paga il capo

Articolo di Cinzia Piciocchi e Lucia Busatta, pubblicato su InGenere, 30 ottobre 2014.

Ha fatto molto discutere la notizia che Apple e Facebook offrono alle loro dipendenti la possibilità di congelare i propri ovuli a spese dell'azienda: una buona opportunità o "costrizione"? Il fattore tempo è determinante per la fertilità, ma la genitorialità rimandata comporta anche aspetti etici, sociologici e economici da considerare

La recente decisione di alcune note società americane (Apple e Facebook, ad esempio) di sostenere economicamente la decisione di congelare gli ovociti da parte delle proprie dipendenti ha suscitato un ampio dibattito. Si tratta di un elemento di sostegno o di “costrizione”, di un’intrusione nelle scelte procreative delle proprie dipendenti o di un avanzamento nei rapporti di lavoro?

L'articolo è disponibile a questo link.

-LB-

Informazioni aggiuntive

  • Autore: Lucia Busatta; Cinzia Piciocchi
  • Tipo di pubblicazione: Articolo
Letto 1489 volte