Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

La fecondazione eterologa e la ragionevolezza della Corte

Articolo di Carlo Casonato, pubblicato in Confronti Costituzionali, in commento alla sentenza della Corte costituzionale n. 162/2014.

Il contributo è disponibile nel box download.

La sentenza 162 del 9 aprile 2014, con cui la Corte costituzionale ha dichiarato illegittimo il divieto assoluto di fecondazione cd. eterologa disposto dalla legge 40, è una decisione importante, che proietta il proprio significato anche oltre lo specifico tema affrontato. Ne vorrei proporre un’analisi sintetica, trattando di tre profili che mi paiono interessanti anche come visione di insieme: il problema di fondo affrontato, i principi costituzionali confermati e rafforzati, alcune conseguenze in tema di biodiritto.

 

Informazioni aggiuntive

  • Autore: Carlo Casonato
  • Tipo di pubblicazione: Articolo
Letto 2350 volte