Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

La procreazione medicalmente assistita al confine con l’eugenetica

Articolo di Patrizio Ivo D’Andrea, dottorando di ricerca in Diritto costituzionale, Università degli Studi di Ferrara.

Lo scritto riprende, ampliandole, le considerazioni esposte nell’intervento tenuto al Seminario di Studi Italo-Spagnolo Le nuove esigenze di tutela dei diritti della persona, svoltosi il 3 e 4 maggio 2012 a Bologna, i cui atti sono in corso di pubblicazione.

Il pdf dell'articolo è liberamente scaricabile dal box download.

Sommario

1. Il caso del c.d. neonato-medicina; 2. Il contesto normativo italiano; 3. La giurisprudenza in tema di accesso alla procreazione medicalmente assistita e di diagnosi preimpianto e le questioni giuridiche che essa solleva; 3.1. La diagnosi preimpianto; 3.2. L’accesso alla pratica di procreazione medicalmente assistita; 3.3. Il diritto di concepire e il diritto al figlio sano (la dottrina); 3.4. Segue (la giurisprudenza costituzionale); 3.5. La rilevanza dell’interesse alla salute del terzo 4. Un accenno di conclusione.

-LB-

Informazioni aggiuntive

  • Autore: Patrizio Ivo D'Andrea
  • Tipo di pubblicazione: Articolo
Letto 8651 volte