Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

Nei giudizi di legittimità costituzionale proposti dal Consiglio di Stato, la Corte ha sancito l'illegittimità costituzionale del combinato disposto dell’art. 2, comma 1, ultima proposizione e dell’art. 3, comma 4 del decreto-legge 17 febbraio 1998, n. 23 (disposizioni urgenti in materia di sperimentazioni cliniche in campo oncologico e altre misure in materia sanitaria) convertito con modificazioni nella legge 8 aprile 1998, n. 94, nella parte in cui non prevede l’erogazione a carico del Servizio sanitario nazionale dei medicinali impiegati nella cura di patologie tumorali (la cd. terapia “Di Bella”), per le quali il decreto impugnato disponeva la sperimentazione, anche a favore di coloro che versino in condizioni di insufficienti disponibilità economiche secondo i criteri stabiliti dal legislatore.

Pubblicato in Giurisprudenza nazionale

Nota a sentenza di Lucia Busatta, in commento alla decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti nel caso Whole Woman's Health v. Hellerstedt, pubblicata in Quaderni costituzionali, n. 4/2016, pp. 806-809.

Pubblicato in Inizio vita
Giovedì, 19 Gennaio 2017 19:59

Le definizioni nel diritto

A cura di Fulvio Cortese, Marta Tomasi, Le definizioni nel diritto. Atti delle giornate di studio 30-31 ottobre 2015, Collana Quaderni della Facoltà di Giurisprudenza, Università di Trento, 2016, Vol. n. 26, ISBN​ 978-88-9391-024-8.

Pubblicato in Fonti del diritto

La XII Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati ha approvato all’unanimità il testo che unifica le 16 proposte di legge sul consenso informato e sulle dichiarazioni anticipate di trattamento attualmente assegnate per l'esame alla Commissione.

Pubblicato in News

La Corte costituzionale ha dichiarato in parte inammissibili e in parte infondate le questioni di legittimità costituzionale sollevate dal Tar Lazio nei confronti dell’art. 15 del d.l. n. 95/2012, convertito con modificazioni dalla legge n. 135/2012. La questione riguarda un decreto con il quale il Commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro dai disavanzi del settore sanitario della Regione Lazio aveva, in attuazione della norma impugnata, disposto che le previsioni di spesa per le prestazioni ospedaliere per il 2012 fossero ridotte.

Pubblicato in Giurisprudenza nazionale

Il Consiglio di Stato ha confermato la sentenza del Tar Lombardia n. 2271/2015, in cui era stata dichiarata l’illegittimità delle delibere con le quali la Giunta della Regione Lombardia aveva stabilito di porre a carico delle coppie l’intero costo delle prestazioni per la PMA di tipo eterologo.

Pubblicato in Giurisprudenza nazionale

La Corte Suprema statunitense si è pronunciata sulla legittimità della legge texana HB 2 che regola l’aborto, affermando che i requisiti richiesti alle cliniche abortive e ai medici impongono un onere eccessivo nell’accesso all’interruzione di gravidanza.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

Contributo di Lucia Busatta, pubblicato nel volume a cura di Marilisa D’Amico e Benedetta Liberali, dal titolo “Procreazione medicalmente assistita e interruzione volontaria della gravidanza: problematiche applicative e prospettive future” (Napoli: Edizioni Scientifiche Italiane, 2016, pp. 151-183).

Pubblicato in Inizio vita

Articolo di Cinzia Piciocchi pubblicato in Rivista AIC, n. 2/2016.

Pubblicato in Consenso e fine vita
Pagina 1 di 5