Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "accetto" acconsenti all’uso dei cookie.

Jus centrale ita bianco

La High Court rigetta una questione di incompatibilità tra il divieto di assistenza al suicidio previsto dal Suicide Act 1961 ed il diritto alla autodeterminazione nella sfera privata e familiare protetto dall’articolo 8 della CEDU. 

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

Incontro promosso dall'Associazione Luca Coscioni sui temi del fine vita.

Pubblicato in Eventi

La High Court, con una maggioranza di due su tre, dichiara inammissibile una richiesta di judicial review della section 2(1) del Suicide Act 1961, richiesta presentata da Mr Conway sulla base della section 4(2) of the Human Rights Act 1998.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

La Corte costituzionale austriaca (VfGH), con sentenza dell’8 marzo 2016 - E 1477/2015, ha dichiarato che la mancata autorizzazione alla costituzione di un’associazione non rappresenta violazione di diritti costituzionalmente garantiti laddove lo scopo della stessa costituisca una condotta penalmente sanzionata.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

La Inner House della Court of Session ha respinto un appello contro una decisione della Outer House in base alla quale il rifiuto del Lord Advocate di pubblicare linee guida specifiche relative alla perseguibilità per suicidio assistito non costituisce una violazione dell’art. 8 Cedu.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

Nell’udienza dell’11 gennaio 2016 , svoltasi davanti alla Corte Suprema del Canada, il governo federale ha affermato di non essere in grado di rispettare il termine del 6 febbraio per predisporre una legislazione concernente l’assistenza medica al suicidio e ha conseguentemente chiesto ai giudici una proroga di sei mesi.

Pubblicato in News

La High Court ha respinto il ricorso di un uomo che, affetto da sindrome locked-in e gravemente disabile, voleva porre fine alla propria esistenza recandosi in Svizzera per il suicidio assistito e sosteneva la contrarietà alla CEDU delle regole disciplinari del General Medical Council inglese.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

Il 9 settembre l’Assemblea californiana ha approvato il End of Life Option Act (AB 15) che modifica una parte del Health and Safety Code.

Pubblicato in News

La Supreme Court del Canada ha stabilito che pazienti in condizioni di disperata sofferenza abbiano un diritto costituzionalmente garantito al suicidio assistito da parte di un medico.

Pubblicato in Giurisprudenza straniera

L'Accademia Svizzera delle Scienze Mediche ha condotto uno studio relativo all'atteggiamento dei medici di fronte alle pratiche di assistenza al suicidio.

Pubblicato in News
Pagina 1 di 2